In arrivo la realtà aumentata per l’app Google Maps


L’attesa per le nuove funzionalità AR per l’app Google Maps sembra finita. Come annunciato pochi giorni fa The Wall Street Journal, è solo questione di poche settimane e sarà possibile navigare utilizzando la fotocamera per visualizzare le indicazioni stradali direttamente sulle immagini riprese dallo smartphone. La realtà aumentata per l’app Google Maps è senza dubbio una delle novità più attese dell’anno, per le numerose implicazioni e le possibilità di applicazione alla vita di tutti i giorni.

Grazie alla nuova funzionalità AR, l’app consentirà di navigare a piedi visualizzando sul display la direzione da seguire, senza mostrare la cartografia a tutto schermo, ma usando le immagini della fotocamera come sfondo. La data di rilascio della versione definitiva non è ancora stata resa nota. Scopriamo, intanto, le principali novità Google Maps in arrivo.

Google Maps e AR: l’anteprima Lo scorso maggio, nel corso di una conferenza Google I/O, il colosso di Mountain View ha anticipato i lavori in corso su una modalità in realtà aumentata per Google Maps. Qualche giorno fa, un giornalista del Wall Street Journal ha preannunciato che la nuova funzionalità è pronta ed è già in uso presso un piccolo gruppo di utenti. Nonostante si sia ancora alla ricerca di ultimi bug e in fase di perfezionamento, coloro che hanno avuto la possibilità di sperimentare in anteprima l’AR di Google Maps hanno mostrato soddisfazione.

La nuova funzionalità in realtà aumentata per Maps Lo stesso reporter del noto quotidiano, David Pierce, ha spiegato il funzionamento della nuova funzionalità AR per Google Maps. Per entrare in modalità realtà aumentata, occorre premere l’apposito pulsante "Start AR" o posizionare il telefono in verticale. Dopo una veloce scansione dell’ambiente circostante, il sistema permette di visualizzare la nuova interfaccia. La mappa con il tragitto da percorrere resta in basso, confinata in un angolo dello schermo, mentre una serie di frecce luminose vengono posizionate in realtà aumentata al di sopra delle immagini catturate dalla fotocamera, fornendo le indicazioni sulla via da percorrere. Dunque, lo schermo risulterà diviso a metà: nella parte superiore le immagini live, in quella inferiore una classica mappa. Il fatto che l’app utilizzi le informazioni tratte dalla fotocamera, assicura una maggior precisione nella navigazione. Un esempio? Grazie all’applicazione AR, Google Maps sarà finalmente in grado di capire sin da subito la direzione verso la quale si è rivolti o dove girare negli incroci stradali più complessi.

Altro vantaggio sottolineato da chi l’ha provata in anteprima è il fatto che il sistema sia intelligente: la funzione si abilita quando avverte dubbi nella direzione e, al contrario, si disabilità quando si abbassa lo smartphone. Questo assicura un ridotto consumo di traffico dati e di batteria. Precisiamo che, almeno in questa prima versione, la funzione realtà aumentata dell’app Google Maps è pensata per la navigazione a piedi e non per quella in auto.

Le perplessità riguardano invece la gestione della privacy: utilizzando le immagini live della fotocamera, infatti, verranno inevitabilmente inquadrati volti di persone, targhe di veicoli e altre situazioni. Questo aspetto richiede di essere gestito adeguatamente prima di procedere al lancio della versione definita.

#App #arinnovazione #realtàaumentata #imparealtàaumentata #applicazionirealtàaumentata

COFFEEBYTES rappresenta un concept brand ideato da SaidiSEO.com

Sede Ufficio: Via Privata Francesco Koristka, 4, 20154 Milano MI - P.IVA 09215030967
e-mail per informazioni: info@ferdinandodagostino.com; saidiseo@ferdinandodagostino.com

Ferdinando Dagostino - SaidiSEO "Web Creative e SEO"

P.IVA 09215030967

YouTube CB.png
Spreaker CB.png
Facebook CB.png
Instagram CB.png
LinkedIn CB.png