Samsung Galaxy Fold, il futuro pieghevole dello smartphone


Il lancio del nuovo Galaxy Fold lo scorso 20 febbraio ha suscitato, al tempo stesso, stupore e perplessità. Il primo smartphone pieghevole Samsung, infatti, si preannuncia non esattamente “accessibile”, almeno alla maggioranza, a causa del prezzo. Ulteriori punti di debolezza sono stati fatti notare sin da subito dagli esperti. Rivelata anche la data di lancio sul mercato, così come per il Galaxy S10. Ma scopriamo di più sul nuovo Samsung con display pieghevole e cosa dobbiamo aspettarci dal suo arrivo sul mercato.

Il nuovo Samsung pieghevole: caratteristiche tecniche All’evento Samsung di pochi giorni fa, il colosso sudcoreano ha presentato finalmente al pubblico il suo nuovo smartphone pieghevole Galaxy Fold. L’attesissimo device non ha mancato di stupire e sorprendere quanto a design, funzionalità e innovazione. Come era già stato annunciato, il nuovo smartphone Samsung è dotato di ben 2 schermi con angoli arrotondati: un display esterno HD+ Super AMOLED da 4,6 pollici, con un aspect ratio di 21:9; un display interno Infinity Flex da 7,3 pollici, QXGA+ Dynamic AMOLED con un rapporto di 4,2:3. La vera novità è che Galxy Fold si apre come un libro, grazie a un display pieghevole che, inevitabilmente, influisce sullo spessore complessivo del telefono. A tenere uniti i due display è una cerniera con ingranaggi multipli a incastro che, come preannuncia Samsung, potrà essere personalizzata nei colori. Grazie a una nuova funzionalità chiamata “App Continuity” sarà possibile usare fino a 3 app contemporaneamente sul display interno. Ecco ulteriori specifiche tecniche del nuovo Galaxy Fold:

  • processore octa-core a 7nm a 64 bit e ben 12 GB di RAM;

  • 512 GB di memoria interna;

  • due batterie, una per lato, che funzioneranno insieme (la capacità totale della batteria è di 4380mAh);

  • sistema Wireless PowerShare per la ricarica wireless;

  • altoparlanti con tuning AKG integrati;

  • sensore di impronte digitali montato lateralmente;

  • supporto UFS 3.0;

  • 6 fotocamere.

Galaxy Fold: alcune criticità

A ben guardare tutte le caratteristiche sopra descritte, non stupisce che il nuovo Samsung Galaxy Fold si presenti come un vero e proprio “dispositivo di lusso”. Per questo non sorprende neanche il prezzo di 2000 euro annunciato dalla casa madre. Sebbene la cifra sia giustificata dalle prestazioni e dalla portata innovativa del prodotto, non si prospetta certo come uno smartphone accessibile ai più. La prospettiva per il futuro è che il prezzo per i nuovi smartphone pieghevoli che si preparano a entrare sul mercato (proprio come l’altrettanto atteso Huawei pieghevole e 5G) diminuirà non appena la tecnologia per produrre i display diventerà più efficiente e economica. La seconda criticità del nuovo Galaxy Fold è legata al fatto che Samsung dovrà prodigarsi per rendere il sistema operativo Android utilizzabile comodamente su entrambi gli schermi, senza compromettere l’esperienza di fruizione. Affinché ciò sia possibile, è necessario che tutte le app siano riviste alla luce di queste nuove funzionalità. La terza è ultima criticità del nuovo Samsung è che le foto e i video mostrati fino a ora rivelano solo ciò che l’azienda ritiene più “opportuno”: mancano molte delle angolazioni che potrebbero evidenziare alcune pecche del dispositivo. Una su tutte? Quella che mostrerebbe lo spessore del dispositivo richiuso su se stesso e lo spazio vuoto in corrispondenza della cerniera. Quanto alla data di lancio, il 3 maggio è il giorno previsto per l’arrivo sul mercato del nuovo Galaxy Fold, già ordinabile dal sito a partire dal 26 aprile.

#smartphone #innovazione

COFFEEBYTES rappresenta un concept brand ideato da SaidiSEO.com

Sede Ufficio: Via Privata Francesco Koristka, 4, 20154 Milano MI - P.IVA 09215030967
e-mail per informazioni: info@ferdinandodagostino.com; saidiseo@ferdinandodagostino.com

Ferdinando Dagostino - SaidiSEO "Web Creative e SEO"

P.IVA 09215030967

YouTube CB.png
Spreaker CB.png
Facebook CB.png
Instagram CB.png
LinkedIn CB.png