Crescita Coinbase, tra nuove acquisizioni e novità


Coinbase è una società fondata nel 2012 da Brian Armstrong, a San Francisco in California, dal valore attuale di 8 miliardi di dollari. Come l’ha raggiunto? Ha realizzato una delle più grandi piattaforme americane per scambiare criptovalute.

Ecco un breve elenco di quelle trattate: Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Ethereum Classic, Litecoin e anche XRP di Ripple, criptovaluta utilizzata per effettuare i pagamenti transfrontalieri.

Il mese scorso, la società ha fatto sapere di aver acquisito la Neutrino. E nel sentire la notizia, una parte di coloro che sono nel mercato delle criptovalute e gli utenti stessi di Coinbase, hanno avuto non pochi capogiri.

Neutrino

Neutrino è nata come società che si occupa di tracciare le transazioni in blockchain per chi lavora nella finanza, e per chi è autorizzato a fare dei controlli, affinché le transazioni siano legali. E fin qui potrebbe sembrare tutto ok.

Cosa ha fatto preoccupare e indignare tutti? Il fatto che coloro che lavorano per Neutrino siano le stesse persone che facevano parte di Hacking Team, ovvero un gruppo di hacker, che ha creato e venduto software a governi che li utilizzavano per spiare i propri cittadini in patria e all'esterno, soprattutto quando si trattava di cittadini espatriati perché accusati di essere dissidenti.

#deletecoinbase

Da qui è nato il movimento #deletecoinbase per convincere gli utenti della piattaforma di criptovalute a cancellare il proprio account. Al momento non si sa in quanti l’abbiano fatto, anche se certamente sono in tanti ad aver perso la fiducia nella società per via delle sue scelte di mercato.

Chi, però, ha provato a cancellare l’account su Coinbase non ci è riuscito. Questo, a quanto pare, era un problema antecedente all’acquisizione di Neutrino, ma di sicuro questo pessimo tempismo non ha giocato a favore della società californiana.

Perché Coinbase ha scelto Neutrino?

La responsabile del marketing e delle vendite di Coinbase, Christine Sandler, ha dichiarato di aver saputo che la società responsabile della gestione dei dati dei clienti di Coinbase, li vendeva a terzi.

Per averne il pieno controllo, l’unica soluzione era quella di troncare ogni rapporto con questa società, e acquistarne una che gestisse e mettesse in sicurezza i dati sensibili dei clienti in prima persona. Da qui l'idea di acquistare Neutrino.

Una mossa azzardata dato il passato di questa azienda, ma fatta perché coloro che ci lavorano sono esperti nel maneggiare e proteggere i dati sensibili. Fattore fondamentale per chi decide di affacciarsi a un qualcosa che va oltre l’ecosistema classico della banca.

Due novità in casa Coinbase

Dopo le critiche, Coinbase non si è fermata. Anzi, ha creato una carta di debito su circuito Visa e un’app che consente di pagare con il proprio smartphone, utilizzando la criptovaluta preferita.

La Coinbase Card, collegata con il conto posseduto sulla piattaforma, per ora consente di pagare in criptovalute esclusivamente in Gran Bretagna. Al momento del pagamento i coin vengono convertiti in automatico nella moneta del Paese.

Una mossa utile per attirare nuovi clienti e per far in modo che persino quelli più titubanti si avvicinino alle criptovalute e a Coinbase.

#crescitacoinbase #criptovalute #neutrino