Criptovalute: cosa sono?


Criptovalute cosa sono?

Negli ultimi anni si fa un gran parlare di criptovalute e bitcoins, ma cosa sono nello specifico? Sono sicure o sono delle moderne truffe?

Le criptovalute sono delle banconote digitali, dei veri e propri asset crittografici che vengono usati per gli scambi digitali e solo nell’ultimo periodo anche dai negozi fisici. Il vantaggio di questa nuova moneta è la sicurezza delle transizioni distribuite grazie alla crittografia.

Il termine criptovaluta è formato da cripto e valuta cioè moneta criptata. Si tratta dunque di una moneta virtuale, creata da un complesso codice di programmazione. Questo tipo di valute garantisce a chiunque le utilizzi il completo anonimato sia per il mittente, che il destinatario e nasconde l’intero valore della transazione.

Questa nuova moneta garantisce così la completa sicurezza e garanzia che la transazione non possa essere tracciata. Questo è uno dei motivi principali che stanno portando la maggior parte delle persone a pensare che il tutto sia una truffa.

Basti pensare alla moltitudine di attacchi informatici subiti dalle aziende qualche mese fa. Ne avevo parlato in alcuni articoli su wannacry e i cryptoloacker. La sicurezza digitale rimane sempre l’imperativo biologico per qualunque realtà, piccola o grande che sia.

La criptovaluta però resta la moneta più sicura dell’ultimo secolo e si pone l’obbiettivo di rivoluzionare l’intero mercato del futuro.

Criptovalute: caratteristiche

Queste monete digitali sono nate per rendere il sistema monetario decentralizzato e non assoggettato a un unico potere centrale, come governi o banche.

Ogni utente avrà sulla carta lo stesso potere di tutti gli altri e la vita di questa moneta sarà legata in maniera indissolubile a chi vorrà continuare a utilizzarla.

Chiunque ne abbia la possibilità e la volontà può decidere di “minare” le criptovalute, cioè attraverso un software dedicato e un potente hardware è possibile contribuire alla produzione di questa valuta.

Per riepilogare quindi esistono diverse caratteristiche da prendere in considerazione:

  1. Come ho detto prima il sistema è decentralizzato, non esiste una banca centrale che stampi la banconota, ma ogni utente potenzialmente può farlo. A patto che possegga l’attrezzatura adeguata

  2. L’anonimato delle transizione sono garantiti e nessuno può riuscire a tracciare i movimenti tra utenti, ma anche acquisti e vendite.

  3. Con le criptovalute non esisterà mai l’inflazione, poiché esiste un tetto massimo che queste monete possono raggiungere. Cioè? I Bitcoins, ad esempio quando arriveranno a toccare la quota di 21000 BTC, la sua produzione cesserà completamente.

  4. Le transizioni di denaro sono le più sicure grazie al particolare network che utlizzano.

  5. In ultimo le criptovalute esistono solo online. Non sono una moneta fisica, ma piano piano stanno acquisendo un vero e proprio valore monetario, utilizzabile non solo nel mondo digital, ma anche in quello fisico, come hotel, bar o negozi.

Quante criptovalute esistono?

Esistono diverse criptovalute in rete e che è possibile acquistare. Ogni valuta ha una sua storia e un suo ed è possibile acquistarlo sui trader appositi.

Voglio però ricordare che queste monete digitali sono investimenti rischiosi, da tenere continuamente sotto controllo. Ad esempio i Bitcoins qualche tempo fa valevano circa 20 mila dollari l’uno ed oggi, invece tocca i 7700 dollari circa.

Esistono più di 1500 criptovalute ad oggi. Di seguito l'elenco di quelle più conosciute:

  • Bitcoin

  • Ethereum

  • Bitcoin Cash / BCC

  • Iota

  • Ripple

  • Litecoin

  • DigitalCash

  • Bitcoin Gold

  • Monero

  • Neo

  • Eos

  • Cardano

  • Stellar

  • Dash

  • Monero

  • Nem

  • Ethereum classic

  • TRON

#criptovalute #bitcoins #sicurezzadati #sicurezzaretiaziendali