Digital Business Card: Il biglietto da visita virtuale

Aggiornato il: apr 28

Da sempre i biglietti da visita sono considerati un punto fermo del mondo aziendale e professionale, dal momento che offrono l’opportunità di mostrare tutti i propri contatti in una sola volta, aumentando così le probabilità di continuare la conversazione se consegnati a qualcuno.

L’importanza dei biglietti da visita non è cambiata per quanto riguarda la loro versione digitale, facile da condividere e perfetta per riassumere tutti gli account e i dettagli di un contatto in un’unica visualizzazione.

Sul web, sono presenti diverse applicazioni che permettono di creare con facilità dei biglietti da visita virtuali pronti per essere condivisi. Lo scopo principale della versione digitale del biglietto da visita è lo stesso della sua controparte cartacea: aiutare i professionisti a connettersi più facilmente con clienti, partner e colleghi. L’opzione virtuale è diventata ancora più importante nell’attuale situazione di pandemia mondiale. L'economia del futuro in tempi di Coronavirus è stata esplorata nel nostro editoriale di dicembre 2020.


Perché scegliere l’opzione digitale?


La maggior parte delle persone ha profili su innumerevoli piattaforme social, rendendo difficile la condivisione immediata di tutti questi dettagli personali in una sola volta.

L’obiettivo dei biglietti da visita digitali è proprio quello di creare un file unico, che possa facilmente condividere tutti i dettagli di contatto. Il biglietto da visita virtuale può essere condiviso via e-mail nella firma del tuo contatto: anziché menzionare i propri profili social nel corpo della mail, questi saranno raggruppati nel biglietto da visita stesso.

I biglietti da visita elettronici come prodotti finiti possono anche essere lanciati come siti web, condivisibili tramite URL da inviare al destinatario.


Le applicazioni per la creazione di biglietti da visita virtuale


La prima applicazione per la creazione di biglietti da visita digitali è Haystack. Ciò che la caratterizza è la possibilità di impostare uno stile da utilizzare come template, ad esempio, per dipendenti di un’azienda, a cui basterà semplicemente inserire i propri contatti specifici. Haystack va anche a incorporare dati analitici che ti permettono di sapere quanti utenti stanno visitando un biglietto da visita creato tramite l’applicazione. In questo modo, i clienti possono capire con facilità se i loro sforzi di marketing stanno effettivamente funzionando.


La seconda applicazione presa in considerazione è Switchit, il cui pilastro principale è senza dubbio la semplicità. Switchit offre modelli e design pre-costruiti, prendendosi cura della maggior parte del lavoro. Al cliente basta semplicemente personalizzare i segnaposto dei contatti con i propri dettagli. Con il loro piano “forever free”, è possibile avere accesso alla maggior parte delle opzioni proposte dall’applicazione, riuscendo così a creare un biglietto da visita virtuale a budget ridotto. Switchit è da considerarsi estremamente valida anche grazie al link che rende il biglietto da visita virtuale facilmente condivisibile senza bisogno che i destinatari abbiano l’app per poterci avere accesso.

La terza applicazione è Inigo, che offre un articolo gratuito, al quale segue un’opzione premium, lasciando intravedere spazio di crescita al suo interno. Inigo ha diverse funzioni per creare un biglietto da visita virtuale con facilità dal proprio cellulare. Ciò che differenzia questa applicazione è il fatto che i suoi biglietti da visita siano cliccabili, facendo in modo che per gli utenti sia più facile l’interazione. Un’ulteriore funzione che la contraddistingue è “back office”, per creare biglietti da visita virtuali per un intero ufficio. È possibile realizzare un template con il proprio brand, per poi crearlo in batch per tutti i dipendenti e inviarlo tramite l’applicazione.


Una terza applicazione è L-Card, nota in particolare per la sua grande selezione di template. Questo ampio catalogo di opzioni predefinite permette di progettare un biglietto da visita elettronico molto più rapidamente rispetto al crearlo da zero. L-Card si focalizza sull’esperienza mobile, dando la priorità alle applicazioni iOS e Android. Lo scopo dei biglietti da visita digitali di L-Card è di sostituire le copie fisiche, grazie a facili servizi di scansione e condivisione. Sull’app, è possibile costruire un proprio catalogo facilmente consultabile.


La quinta applicazione è about.me, che si differenzia dalle altre poiché il prodotto finito si salva rapidamente come sito web facile da condividere. Gli indirizzi dei social network inseriti sui biglietti da visita virtuali sono facilmente cliccabili e basta semplicemente aggiungere il proprio nome utente alla scheda. L’applicazione permette anche di lanciare il proprio biglietto da visita su un dominio personalizzato come homepage personale snella.


Articolo di Chiara Pozzoli