Homo Faber Guide: Una piattaforma alla scoperta dell’artigianato

Aggiornato il: nov 16

Per tutti coloro interessati a intraprendere una collaborazione con gli artigiani più sapienti e stravaganti in circolazione, la Michelangelo Foundation for Creativity and Craftmanship ha fondato la piattaforma Homo Faber Guide.

Il progetto permette di avere una conoscenza a 360 gradi degli artigiani: non mostra soltanto i loro laboratori, i loro prodotti e una possibile dimostrazione pratica e una lezione vera e propria, ma anche i loro volti, creando una connessione tra artigiano e cliente. Questa mappa virtuale europea dei migliori rappresentanti dell’alto artigianato è disponibile non soltanto sotto forma di sito web ma anche come app, scaricabile sia da Apple Store che da Google Play Store.

Cos’è la Michelangelo Foundation for Creativity and Craftmanship?

La Michelangelo Foundation for Creativity and Craftmanship è un’organizzazione internazionale no-profit fondata dall’imprenditore e autore italiano Franco Cologni e dal luminare del business sudafricano Johann Rupert.

La fondazione intende preservare il lavoro dei mastri artigiani in giro per l’Europa e offrire un ponte tra le loro incredibili capacità, che hanno radici in antiche tradizioni, e il mondo del design. Chiamata così in onore del genio visionario di Michelangelo, figura che incarna altissimi livelli di creatività e artigianato, la fondazione ha come missione il supportare giovani artigiani e designer nel raggiungimento del proprio potenziale, attraverso la celebrazione delle loro abilità e passioni.


Anche noi, nel nostro piccolo, facciamo quello che possiamo per sostenere arte e creatività come dimostra il video-intervista a Dalila Tartaglione: giovanissima, artista e una professionista del marketing!


Come funziona Homo Faber Guide

La piattaforma offre la possibilità di cercare l’artigiano più adatto alle esigenze del cliente grazie ad una ricerca per tipologia di materiale, città o tipo di lavorazione. In questo modo, è possibile imbattersi in realizzatori di splendidi gioielli, intagliatori di legno, modellatori di vetro, pezzi di lusso e di grande semplicità.

Gli artigiani possono essere trovati grazie alla sezione Discover, per poi essere contattati tramite la guida stessa. Tra le altre sezioni presenti nella Homo Faber Guide, troviamo Experience, che segnala all’utente un’ampia varietà di master class, mostre, fiere e visite guidate nelle botteghe. Se invece si è più intrigati da una visita a musei, gallerie o negozi, Visit ne propone in tutto il continente. Per scoprire invece i creativi, gli spazi e le esperienze preferiti da personalità note e partner istituzionali nelle loro rispettive città, basta andare nella sezione Ambassadors.

Tra gli ambasciatori dell’iniziativa che hanno suggerito i creativi presenti sulla piattaforma Homo Faber Guide, troviamo personalità di spicco come Jacopo Etro, Tomas Alia e Carla Sozzani, o un’istituzione di riferimento come la Fondazione Cologni o la Queen Elizabeth Scholarship Trust. La piattaforma offre la possibilità di conoscere le storie degli artigiani protagonisti, attraverso interviste ed immagini che ne svelano le origini e le tecniche di lavoro.

Tra questi troviamo, ad esempio, lo scultore finlandese Teemu Salonen, specializzato nella lavorazione del vetro. Salonen si considera un eremita, affermando di preferire una vita tranquilla in un piccolo villaggio per potersi immergere completamente nel proprio lavoro. Le sue lavorazioni, principalmente in fibra di vetro, sono il frutto di una reinterpretazione del materiale, partendo da tecniche esistenti al fine di creare una giustapposizione tra tradizione e innovazione.

Sul territorio italiano, invece, possiamo ammirare tra gli altri il lavoro della tessitrice Marta Cucchia, originaria di Perugia, che nel 1995 ha rilevato l’azienda di famiglia, portata avanti da quattro generazioni. Il suo lavoro di tessitrice è ispirato alla Perugia medievale, unendola a uno stile eclettico e contemporaneo, caratterizzato da insolite combinazioni di colori e contaminazioni stilistiche.

Gli obiettivi dell’iniziativa

Il cofondatore Franco Cologni afferma che l’obiettivo della fondazione nella creazione della Homo Faber Guide sia il promuovere un vero e proprio movimento culturale al fine di rilanciare l’artigianato, non solo italiano ma anche europeo.

La piattaforma presenta il lavoro e i volti di artigiani provenienti da 25 paesi europei, con l’intenzione di ampliare la selezione in futuro. Ad aggiungersi a questi servizi, c’è anche la possibilità di usufruire di un’esperienza hands-on direttamente presso un laboratorio, per scoprire le eccellenze dell’artigianato in prima persona.


Articolo di Chiara Pozzoli

COFFEEBYTES rappresenta un concept brand ideato da SaidiSEO.com

Sede Ufficio: Via Privata Francesco Koristka, 4, 20154 Milano MI - P.IVA 09215030967
e-mail per informazioni: info@ferdinandodagostino.com; saidiseo@ferdinandodagostino.com

Ferdinando Dagostino - SaidiSEO "Web Creative e SEO"

P.IVA 09215030967

YouTube CB.png
Spreaker CB.png
Facebook CB.png
Instagram CB.png
LinkedIn CB.png