Novità Microsoft Teams: Il nuovo pacchetto di aggiornamenti per un futuro migliore

Aggiornato il: set 17

Se ce l'avessero detto meno di un anno fa, non ci avrebbe mai creduto nessuno.

Eppure, nonostante l’Italia sia un paese estremamente legato alle tradizioni e piuttosto conservatore in quasi ogni aspetto, lo Smart Working si è affermato anche qui e con grande successo.

Così per far fronte al telelavoro, complice il Covid-19 che ha costretto quasi tutti noi a lavorare da casa, abbiamo rispolverato, studiato e imparato ad utilizzare molti programmi per effettuare videoconferenze, tra i quali spiccano sicuramente Skype, Zoom e Microsoft Team.


Con il distanziamento sociale sono aumentate le video riunioni con capi e colleghi, per garantire una continuità lavorativa o di istruzione, nel caso dei più giovani. Questo ha fatto sì che crescesse la richiesta di funzionalità in grado di facilitare la vita e l’esecuzione di questi meeting virtuali.

Fra i primi ad andare incontro a queste nuove esigenze incontriamo Microsoft Teams.


Microsoft Teams entra nelle case grazie al lockdown e ci stupisce con nuove funzionalità


Molti di noi conoscono già Teams come il fratello maggiore business addicted di Skype.

Già utilizzato da migliaia di aziende e da una moltitudine di scuole e università, negli ultimi mesi Microsoft Teams è entrato in quasi tutte case italiane, e ora è pronto a stupirci con delle nuove funzionalità.


Come ben spiegato da Jared Spataro, Corporate Vice President di Microsoft 365, in una nota sul sito di rappresentanza, in questo periodo di lockdown l’azienda ha compiuto studi sul campo ed esperimenti fisici per capire, non solo come ma soprattutto quanto il lavoro a distanza e le innumerevoli ore di video conferenze agiscano sia sulla produttività aziendale che sullo stress fisico e mentale di chi le utilizza giornalmente.


Hanno così scoperto che, a fronte di un maggior senso di inclusione da parte dei dipendenti delle corporate e a un aumento della produttività aziendale, è aumentato anche il senso di solitudine e la difficoltà di comunicazione e, di conseguenza, la difficoltà di collaborazione: fondamentale per portare a termine i lavori nel migliore dei modi.


Così, gli ingegneri di Microsoft, hanno creato un pacchetto di nuove funzionalità che saranno effettivamente operative nelle prossime settimane, volte ad alleggerire il carico di stress dato dalle videochiamate e a migliorare le performance sul piano dell’interazione fra i partecipanti. Vediamone ora una breve panoramica.


La suite Microsoft Teams: da Together a Chat Bubbles


Prima fra tutte le novità introdotte da Microsoft Teams c’è la modalità Together: sulla scia di Zoom che per primo aveva introdotto dei filtri per mascherare l’ambiente circostante, i creativi di Redmont si sono spinti oltre. Per fronteggiare il senso di distanza e solitudine riscontrato in molti utilizzatori, a breve sarà infatti possibile effettuare delle video riunioni in stanze dallo sfondo comune, che daranno l’impressione ai partecipanti di essere tutti nello stesso luogo, sia esso un auditorium piuttosto che una biblioteca.

Sarà così più facile concentrarsi sul linguaggio non verbale fondamentale per una più corretta interazione umana.

Seconda in termini di importanza incontriamo quella che viene definita la modalità Visione Dinamica: se infatti Together non è applicabile a tutte le situazioni, questa diventa perfetta per chiunque decida di effettuare una video conferenza. Utilizzando l'intelligenza artificiale, saranno ottimizzati dinamicamente i contenuti condivisi e sarà possibile visualizzare sullo stesso schermo fino ad un massimo di 49 partecipanti.


Inoltre,sarà possibile condividere emoji real time che aiuteranno a capire come viene percepito ciò di cui si sta parlando in fase di riunione e sarà possibile creare dei mini gruppi di discussione selezionando solo alcuni fra i partecipanti.

Come ciliegina sulla torta, la modalità Visione Dinamica, permetterà di apportare piccole regolazioni di luce e di introdurre filtri “estetici” per migliorare noi in quanto utilizzatori e l’aspetto dell’ambiente che ci circonda.


Altro aggiornamento importante riguarda l’espansione della messaggistica Reflect: come tiene a precisare Jared Spataro

“il benessere emotivo e mentale di studenti e lavoratori è molto più importante della produttività stessa”

così con questo aggiornamento i manager, i direttori e gli insegnanti avranno la possibilità di creare dei sondaggi (e di poterli rendere anonimi ovviamente) come cartina tornasole del benessere dei propri dipendenti e studenti, così da poter monitorare, ad esempio, lo stato di avanzamento di un progetto o di migliorare sempre più i servizi offerti e le dinamiche sia lavorative che umane.


Segue l’aggiornamento di Chat Bubbles, grazie al quale sarà molto più semplice capire chi sta parlando durante una chat di gruppo e con l’introduzione delle chat private interne è possibile condividere idee e opinioni o fare confronti tra colleghi senza interrompere la videoconferenza in modo verbale.


Microsoft Teams è stato potenziato in modo da poter supportare molte più persone in una singola videoconferenza: in caso di riunione interattiva si potrà arrivare fino a 1000 partecipanti mentre se invece fosse necessario effettuare una call solo visiva come ad esempio un corso formativo, o una presentazione, sarà possibile partecipare fino ad un massimo di 20000 persone, tutte collegate nello stesso momento.


Come ultimissime novità di Microsoft Teams disponibili a breve e dedicate al mondo delle riunioni lavorative e alle video lezioni, le funzionalità della Lavagna Bianca di Microsoft e Tasks App per Microsoft To Do saranno ampliate con aggiornamenti volti a migliorare l’organizzazione di calendari, lavori, progetti e lezioni.


Microsoft Teams e il progresso a favore della società


In conclusione viene spontaneo fare una piccola riflessione.

Gli aggiornamenti che Microsoft Team introdurrà a breve non accadono per caso solo come naturale seguito di cose già esistenti, ma sono frutto di un'attenta analisi dei comportamenti umani.


Infatti è stato riscontrato che lo smart working, nonostante qualche difficoltà iniziale, è piaciuto talmente tanto che ora lo scenario futuro immagina un mix fluido fra lavoro a distanza e in ufficio.

Il lavoro da remoto porta con sé una grande flessibilità che permette a chi ne gode di poter gestire con estrema libertà famiglie, figli, hobbies e altri impegni personali e non lega in modo ossessivo al tipico 9-17.


Per una volta viene facile notare come “il progresso per amore del progresso” sia sostituito da “il progresso per amore della società”, perché in fondo è questa la promessa di Microsoft: la creazione di un ambiente digitale più a misura d’uomo più sano e in continua evoluzione, che si plasmi sulle reali necessità di tutti noi utilizzatori in quanto esseri umani e non come business machine.


Articolo di Ilaria Calcagnolo

COFFEEBYTES rappresenta un concept brand ideato da SaidiSEO.com

Sede Ufficio: Via Privata Francesco Koristka, 4, 20154 Milano MI - P.IVA 09215030967
e-mail per informazioni: info@ferdinandodagostino.com; saidiseo@ferdinandodagostino.com

Ferdinando Dagostino - SaidiSEO "Web Creative e SEO"

P.IVA 09215030967

YouTube CB.png
Spreaker CB.png
Facebook CB.png
Instagram CB.png
LinkedIn CB.png