OsintItalia: La ricerca di persone scomparse

Nasce OsintItalia, l’associazione che cerca persone scomparse grazie all’aiuto dell’Open Source Intelligence, un progetto di enorme valore sociale: promuove l’uso dell’Open Source per fini sociali, cercando di aiutare le persone che vivono situazioni di difficoltà.


OsintItalia nasce dall’idea di alcuni giovani professionisti mossi dalla voglia di aiutare il prossimo. Cosa c’è di diverso dalle altre associazioni? È presto detto.

OsintItalia persone scomparse

Utilizza varie competenze nell’ambito dell’Open Source Intelligence, cioè l’analisi di fonti aperte, per poter dare vita ad un progetto veramente solidale, cercando in particolare di aiutare nella ricerca di persone scomparse, tendere una mano verso chi soffre di cyberbullismo, e tutte le forme di violenza in rete.


La mission: #OSINT4GOOD


OsintItalia ha le idee chiarissime, sia nell’immediato che per il proprio futuro.

Se da una parte c’è il desiderio di collaborare con le Istituzioni, dall'altro si coniuga in due differenti direzioni: l’applicazione immediata di OsintItalia per il ritrovamento di persone, e la formazione tecnica in ambito OSINT.


Tra gli esempi, come già detto, si parla soprattutto di cyberbullismo e revenge porn, due tra le piaghe che affliggono la rete fin da giovanissima età.

Ma non solo: tra gli obiettivi anche il contrasto della disinformazione digitale, con chiaro riferimento alle fake news che trasversalmente attraversano ogni ambito della vita di tutti i giorni, dalla politica alla cronaca, fino all’attualità.


Open source intelligence: di cosa parliamo


In sostanza, quando parliamo di Open Source Intelligence indichiamo un metodo che sfrutta le tecniche Osint, basato sul problem solving.

Significa che si parte da delle informazioni iniziali con cui si deve tracciare la strada da percorrere; in seguito, a seconda della problematica e della persona, si passa ai Social, ai motori di ricerca e molto altro.


Ovviamente, per motore di ricerca non parliamo di inserire le parole “Giuseppe Rossi” su Google e sperare che esca qualcosa di interessante, ma ci si riferisce invece a stringhe complesse per arrivare a quella parte di web fino ad ora poco esplorata.


How to become… esperto Osint


Non ci si deve sentire Sheldon Cooper per aiutare OsintItalia.

Di fatto, si parte in realtà dall’attitudine da cui si guarda un problema, così come la competenza linguistica. Tutto il resto viene di conseguenza, sicuramente con tanto impegno e consapevolezza.


Per questo tra le attività che OsintItalia ritiene essenziali della propria mission la parola formazione spicca inesorabile.

Sono tantissime, infatti, le iniziative formative che l’associazione mette a disposizione delle aziende, dei supporters e delle istituzioni sull’utilizzo corretto dell’Open Source Intelligence.


Perché è così importante


Ci si potrebbe dilungare enormemente sull’importanza di questo tipo di strumento, ma i dati come sempre la fanno da padrona.


Nel 2020 solo in Italia sono sparite 6.000 persone.

60.000 nell’ultimo mezzo secolo. Sparite nel nulla, cadute nell’esercito dei desaparecidos.

Oltre il 22% dei ragazzi che usano il cellulare tra gli 11 e i 17 anni è stato vittima di cyberbullismo.

Nel 2020 sono stati denunciati 718 casi di revenge porn in Italia.

cyberbulliosmo OsintItalia

Solo questi numeri basterebbero a far comprendere l’importanza di questo genere di sistema, che rientrano totalmente in reati punibili dalla legge, oltre a lasciare enormi danni psicologici in chi le subisce.


Parliamo quindi di un’applicazione della tecnologia assai complessa, soprattutto perché si parla di persone in difficoltà. OsintItalia dimostra come il sociale e la tecnologia possano andare di pari passo anche in Italia, aiutando laddove i mezzi più tradizionali possono risultare fallaci. Il tutto, ovviamente, coadiuvato da capacità reali dei professionisti che si applicano in materia.


Un’associazione, quindi, che non può che mettere tutti d’accordo.


Il tentativo di aiutare il prossimo individuando le informazioni rilevanti, entrando nel campo di vere e proprie indagini investigative che nella maggior parte dei casi potrebbero risultare proibitive per le famiglie delle vittime.


Ecco quindi che si inserisce OsintItalia, mettendo a disposizione le proprie tecnologie e i propri professionisti per aiutare in quelle che ormai si impongono come vere e proprie piaghe sociali.


Articolo di Maddalena Oldrizzi