Il podcast: strumento di comunicazione rapido e efficace

Vogliamo introdurre il podcast, ovvero la tecnologia che permette di ascoltare file audio da una piattaforma internet, attraverso la definizione di storytelling, intesa come l'arte del narrare, secondo i principi della retorica, opere letterarie e forme audiovisive.

Oggigiorno, infatti, questa tecnica rappresenta uno dei più efficaci strumenti di marketing di organizzazioni, imprese e aziende che desiderano allacciare relazioni con i propri pubblici.

Podcast

Il podcast offre alla narrazione, l'arte primigenia di trasmettere contenuti e messaggi, la possibilità che l'ascoltatore venga catalizzato, anche nella fugacità e volatilità che caratterizza l'era digitale e quindi è propria dell'uomo contemporaneo.


Il podcast sa infatti sussurrare all'interno degli organi di udito ogni argomento, emozionando, appassionando, ispirando, ma anche intrattenendo o informando l'ascoltatore, che visualizza idealmente davanti a sé un vero e proprio film, con scene uniche e evocative.


Il podcast: strumenti


Anche la fruibilità del podcast è semplice e immediata: avviene, infatti, attraverso qualsiasi dispositivo elettronico dal quale siano accessibili i canali di trasmissione più quotati, come ITunes, Spotify e Spreaker. Gli episodi contenuti in queste piattaforme vengono oltretutto spesso divulgati attraverso ulteriori media, soprattutto di social networking, grazie alla possibilità di "taggare" autori e parole chiave.


Questa ampia disponibilità e facilità di accesso non deve però essere confusa con uguale immediatezza di produzione: al podcaster, infatti, non sono sufficienti un buon microfono ed un gradevole timbro di voce; la comunicazione via etere è al contrario una vera e propria professione!


Per questo non possiamo non riconoscere che possa essere tra le professioni più divertenti, creative e appassionanti e che ci si possa apprestare ad intraprendere, per di più, lavorando da remoto e in autonomia.

Senza dubbio, infatti, la tecnologia aiuta e supporta l'avanzare della diffusione dei podcast attraverso la possibilità di creare home studios, in grado di trasmettere contenuti e programmi tramite la rete internet ad emittenti e fruitori finali. Grazie alle elevate performance della strumentazioni necessarie e all'accuratezza dei software ad hoc, che garantiscono un'ottima resa del suono ,anche il cosiddetto "capitale di avviamento", ovvero il budget da investire per acquisire gli strumenti necessari alla realizzazione dei programmi, non è certo tra i più elevati.


Per instradarsi sulla professione del podcaster o dello speaker pubblicitario è però necessaria, così come per tutti i mestieri, una preparazione accurata e mirata. Le discipline da apprendere necessariamente sono la dizione, il doppiaggio, ma non meno importante è la capacità di recitare ed interpretare un testo, un copione.


La voce di uno speaker, infatti, non basta che suoni gradevole, deve apparire anche come "educata", ovvero priva di inflessioni e cadenze, o di altre incorrettezze. Saper conferire l'intonazione adeguata ad un documentario, ad una campagna, ad un corso di crescita personale è fondamentale e, allo stesso tempo, è il risultato di studio e applicazione continua nel tempo.


Come si confeziona un podcast e il suo futuro


La realizzazione di un podcast non segue regole ferree e prestabilite, si ha per questo la possibilità che un argomento venga esaurito in un'unica trasmissione o che continui per episodi successivi.

Necessariamente, però, per ottenere buoni risultati in termini di apprezzamento e di audience, deve seguire un soddisfare le norme basiche di ogni buona presentazione e introdursi dunque con un titolo accattivante, seguito da un sottotitolo esplicativo.

L'apertura deve essere chiara e spiegare con incisività ciò di cui si tratterà durante la trasmissione, il cuore pulsante del testo deve appassionare l'ascoltatore, la conclusione ricondurlo alla riflessione e la chiusura invogliarlo a ritornare.


Affidiamo agli assistenti vocali, incorporati negli smart speaker, il successo, e quindi la possibilità di crescere e affermarsi sempre più, dei podcast. Immaginiamo, infatti, che si rafforzerà la consuetudine di ascoltare programmi di approfondimento, ma anche di intrattenimento e di evasione, mentre, contemporaneamente ci si dedica ad attività pratiche, nella propria abitazione, in ufficio o in palestra.


Questo nell'ottica della sempre maggiore personalizzazione della fruizione, che penalizza i format generalisti, in favore di quelli finemente e approfonditamente targhettizzati.


Inoltre, questa formula risponde in modo preciso ad un'ulteriore richiesta della nostra società : quella di risparmiare tempo, la risorsa più preziosa dell'uomo contemporaneo, impiegandolo nel modo migliore e ottimizzandolo.


Staremo a vedere, o, meglio, a sentire ciò che il futuro riserva al podcast, certi che le sue potenzialità in termini di efficacia e velocità comunicativa non potranno che accrescersi con lo sviluppo, costante e continuo, delle nuove tecnologie.