Sony Vision-S: Il futuro della mobilità

Al giorno d’oggi, quelle che un tempo erano considerate le auto del futuro stanno a poco a poco diventando realtà. La mobilità stessa, così come la conosciamo, è cambiata, esattamente come la società in cui viviamo. Lo scopo di un’azienda come Sony è quello di utilizzare la propria creatività e tecnologia per ispirare le persone attraverso la mobilità stessa, offrire una maggiore tranquillità e contribuire non solo alla società ma anche all’ambiente.

Sony ha quindi dato vita al prototipo Vision-S, un’auto che renderà la mobilità un’esperienza di arricchimento. Vision-S tiene completamente conto della sicurezza pur essendo del tutto guidabile, rivelandosi un perfetto esempio dell’unione tra la tecnologia e la creatività di Sony. Per questo motivo è da considerare rilevante per la società, in quanto sguardo al futuro della mobilità, di cui fanno parte la sicurezza, il comfort, l’intrattenimento e l’adattabilità, tutti in continua evoluzione.

La sicurezza dell’abitacolo La sicurezza assume un ruolo sempre più importante nel futuro dell’automobile, diventando fondamentale per il comfort. Le precauzioni prese saranno sempre più approfondite e precise. Sony mette a disposizione Safety Cocoon, una tecnologia che permette di monitorare con attenzione non solo tutte le direzioni all’esterno dell’auto ma anche i passeggeri all’interno.


Ovviamente, Safety Cocoon va ad aggiungersi all’assistenza già offerta per quanto riguarda la guida e il parcheggio. La sicurezza può essere quindi monitorata in maniera accurata anche quando l’auto è in movimento, grazie a 33 sensori di grado automobilistico - nei quali sono compresi i sensori CMOS di Sony - installati sia all’interno che all’esterno. Il layout è simile a quello di un bozzolo e lo troviamo alla base del cosiddetto “design ovale”. Un’assistenza a tutto tondo L’assistenza alla guida fornita da Sony permette non solo di guidare in totale sicurezza, ma anche in maniera efficiente dal punto di vista energetico, andando oltretutto a ridurre lo stress. La rete di sensori in tutta l’auto consente il riconoscimento a 360 gradi delle condizioni del traffico. L’assistenza alla guida che viene fornita dai sensori è precisa, offrendo anche il controllo della velocità di crociera, l’autoparcheggio e le funzioni di cambio di corsia automatico. Grazie agli aggiornamenti del software, le prestazioni continuano ad aggiornarsi, con l’obiettivo di raggiungere un livello 4 di assistenza o un livello di autoguida superiore, partendo dal livello 2+. Grazie alla tecnologia di rilevamento e a semplice capacità visiva, gli specchi automobilistici hanno raggiunto un nuovo livello di prestazioni. I veicoli in avvicinamento saranno catturati dai sensori delle telecamere, i quali invieranno un allarme ancora prima che l’occhio umano possa rilevarli. All’interno dell’abitacolo sono presenti tre grandi display, che possono essere allineati seguendo le esigenze del conducente. Ogni display ha una luminosità e risoluzione che garantisce un’elevata visibilità. Lo scopo di Sony è di sfruttare le proprie risorse nel campo delle tecnologie di rilevamento per realizzare questo sistema di sicurezza di prossima generazione.

Oltre alla sicurezza, il comfort I passeggeri saranno monitorati nelle loro espressioni e nei loro movimenti dai sensori situati all’interno della cabina. L’obiettivo è la misurazione della concentrazione e dei livelli di affaticamento, così da inviare avvisi in caso di necessità. Oltre alla sicurezza, si mira ad ottenere un ambiente confortevole per i passeggeri, andando anche a regolare la temperatura in base alle loro condizioni e sensazioni.

Il futuro della mobilità potrebbe prevedere un ruolo del tutto passivo dell’uomo, che un giorno potrebbe salire in auto per godersi il proprio tempo libero. L’auto si tramuterà in uno spazio confortevole, come quello di un salotto, all’interno del quale la tecnologia di Sony creerà un intrattenimento mobile, tra cui un campo sonoro che comprende l’intera carrozzeria.

Un’esperienza audiovideo coinvolgente Con 360 Reality Audio, Sony ci propone un’esperienza realistica alla base della quale troviamo gli altoparlanti del sedile dell’auto, la cui disposizione è ottimizzata e progettata da zero, partendo dalla più avanzata ingegneria audio di Sony. In questo modo, lo spazio dell’abitacolo sarà sfruttato al meglio e il passeggero potrà godere della propria musica preferita attraverso un’esperienza unica, in cui il suono lo circondi a 360 gradi. All’esperienza audio, Sony andrà ad aggiungere l’esperienza video, andando a disporre nell’abitacolo una fila di display che creano un ampio schermo. I passeggeri potranno quindi viaggiare godendosi un ottimo film e video, grazie ad un’interfaccia intuitiva che consentirà allo spettatore di accedere ai contenuti con la punta delle dita in maniera facile e libera.

Un’auto sempre connessa Il futuro prevede un ottimo collegamento tra le auto e i dispositivi intelligenti, permettendo ai conducenti, ad esempio, di richiamare l’auto parcheggiata alla sua posizione attuale, piuttosto che trasferire all’interno dell’abitacolo la mappa che si sta visualizzando all’esterno o la musica che si sta ascoltando. Le comodità passeranno immediatamente dal mondo esterno all’interno non appena il passeggero entrerà. L’auto si prenderà cura del passeggero, rilevando i suoi gusti e stati d’animo ed adeguandosi ad esso: registrerà le sue preferenze di volta in volta, evolvendosi e diventando così un partner intelligente. Infatti, si aggiornerà nel tempo, diventando sempre più funzionale e dando vita ad esperienza sempre più ricche.